CONSULENZA ALLE IMPRESE – OLTRE LA VISIONE COMUNE

SETTORE LATTIERO-CASEARIO: 28 milioni per l’Italia

latte-formaggi-lattiero-caseario-sunnys-fotolia-750x701

La Commissione europea ha adottato i primi elementi del pacchetto da 500 milioni di euro a sostegno degli agricoltori annunciato a inizio mese in risposta alla crisi del settore lattiero-caseario. Le bozze dei regolamenti per le altre misure, già sottoposti agli stati membri, saranno invece approvati nelle prossime settimane.
La misura principale del pacchetto consiste nello stanziamento di 420 milioni di euro per la concessione di aiuti diretti agli agricoltori. Risorse assegnate ai paesi UE prevalentemente in base alle quote latte dell’ultima campagna, ma anche tenendo conto delle conseguenze sui produttori dell’embargo russo sull’agroalimentare europeo. Circa 30 milioni vanno invece agli aiuti per l’ammasso privato di latte in polvere, formaggi e carni suine e al finanziamento delle azioni di promozione sui mercati dei paesi terzi.
Dei 500 milioni totali, 28 vanno all’Italia. Per assicurare maggiore liquidità agli agricoltori, la Commissione ha approvato anche un nuovo regolamento che concede maggiore flessibilità agli stati membri in materia di pagamenti della Politica agricola comune.
I paesi UE potranno quindi portare al 70% il livello degli anticipi sui pagamenti diretti della PAC a partire dal prossimo 16 ottobre.