CONSULENZA ALLE IMPRESE – OLTRE LA VISIONE COMUNE

INTERVENTI DI SOSTEGNO AI PROGETTI DI PROMOZIONE INTERNAZIONALE DELLE P.M.I. PUGLIESI

SOGGETTI BENEFICIARI

  • Medie imprese, in forma singola;
  • I raggruppamenti di P.M.I. aventi sede legale in Puglia, con forma giuridica di “contratto di rete” che abbiano già acquisito soggettività giuridica o che si impegnino ad acquisirla prima della concessione dei finanziamenti di cui al presente Avviso;
  • Consorzi con attività esterna e società consortili di Piccole e Medie Imprese, costituiti anche in forma cooperativa, aventi sede legale nella Regione Puglia.

SETTORI DI INTERVENTO

  • Settore manifatturiero;
  • Settore della fornitura energetica, gas, vapore, aria condizionata;
  • Settore della raccolta, trattamento e fornitura di acqua, gestione delle reti fognarie;
  • Settore delle costruzioni;
  • Settori di servizi alle imprese (magazzinaggio, produzione cinematografica, produzione software, studi di architettura e ingegneria, attività fotografiche…)

SPESE AMMISSIBILI

  • Spese per servizi di consulenza specialistica, finalizzati a sviluppare il progetto di promozione internazionale della rete, comprensivo di: progettazione, organizzazione e realizzazione di specifiche azioni promozionali sui mercati 4 esteri di riferimento;
  • Costi esterni per la figura del “export manager” (temporary manager o, in caso di reti o consorzi, manager condiviso), dedicato esclusivamente al lavoro di conduzione, coordinamento e gestione delle attività del progetto di promozione internazionale, da svilupparsi anche nel/i Paese/i target, fino ad un massimo di € 50.000,00/anno. In ogni caso, l’export manager deve avere acquisito un minimo di 5 anni di esperienza specifica nella gestione e nella realizzazione di progetti di promozione e marketing internazionale a favore di singole imprese o raggruppamenti;
  • Spese per la partecipazione diretta, ed, in caso di reti o consorzi, collettiva della rete o consorzio, a fiere specializzate di particolare rilevanza internazionale, con specifico riferimento alle seguenti tipologie di spese:affitto spazi espositivi (compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi in base al regolamento dell’iniziativa);costi di inserimento nel catalogo dell’evento fieristico;  evento fieristico; servizi di hostess e di interpretariato;
  • Spese per l’organizzazione e la realizzazione di iniziative promozionali, finalizzate alla presentazione e promozione del sistema di offerta ad operatori internazionali, con particolare riferimento a incontri business-to-business, eventi promozionali, workshop, esposizioni temporanee di prodotti e presentazioni alla stampa, comprensive delle spese relative a: affitto spazi e sale incontri, spese di spedizione di materiali promozionali ed informativi e dei campionari da esporre/presentare, servizi di interpretariato.

TIPOLOGIA ED ENTITÁ DEL FINANZIAMENTO

I finanziamenti previsti dall’Avviso non potranno superare il limite massimo dell’80% della spesa ritenuta ammissibile e saranno erogati secondo le seguenti modalità:

  • un mutuo a tasso agevolato, fino ad un massimo del 40% della spesa ritenuta ammissibile, verrà erogato in un’unica soluzione anticipata;
  • un contributo in conto esercizio, fino ad un massimo del 40% della spesa ritenuta ammissibile, verrà erogato in un’unica soluzione ad ultimazione del progetto e dietro presentazione di apposita documentazione di rendicontazione finale.

In ogni caso, le agevolazioni concedibili non potranno superare complessivamente l’importo di €200.000 (ovvero €100.000 di contributo in conto esercizio e €100.000 di valore di mutuo a tasso agevolato). Inoltre, saranno esclusi dalle agevolazioni, i progetti con spesa ritenuta ammissibile, inferiore a €50.000

DOMANDE

Le domande di accesso possono essere presentate fino al  30.09.2015 .

 

Per info contatteci